martedì , 7 Dicembre 2021

Home » Comunicati » Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa”

Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa”

Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa”

Palermo, 5 ottobre 2021 – “La Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella seduta dello scorso 29 settembre, ha deciso di non impugnare l’articolo 9  della legge 22/2021 che ha sanato la paradossale situazione in cui si sono venuti a trovare tanti pensionati della Regione Siciliana richiamati in servizio per un pasticcio burocratico”. Lo dicono Giuseppe Badagliacca, Angelo Lo Curto e Sergio Lucia del Siad-Csa-Cisal.

“La norma chiesta a gran voce dal nostro sindacato è quindi pienamente applicabile – continuano Badagliacca, Lo Curto e Lucia – e per questo ringraziamo l’assessore alla Funzione pubblica Marco Zambuto e il capo di gabinetto Silvio Cuffaro: tanti dipendenti che sarebbero dovuti rientrare in servizio il primo novembre potranno restare quindi a casa e sollecitiamo la Funzione pubblica a sospendere subito dal servizio gli 11 dirigenti già pensionati e richiamati in servizio, prima di creare un danno erariale. Al danno si aggiungerebbe la beffa”.

Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa” Reviewed by on . Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa” Palermo, 5 ottobre 2021 – “La Presidenz Pensionati richiamati in ufficio alla Regione, Siad-Csa-Cisal: “Nessuna impugnativa a Roma, 11 dirigenti tornino a casa” Palermo, 5 ottobre 2021 – “La Presidenz Rating: 0
  logo_tesea
scroll to top