lunedì , 27 Settembre 2021

Home » Comunicati » Contratto dei dirigenti regionali bocciato, Siad-Csa-Cisal: “Si riordini tutta la pubblica amministrazione”

Contratto dei dirigenti regionali bocciato, Siad-Csa-Cisal: “Si riordini tutta la pubblica amministrazione”

Palermo, 21 luglio 2021 – “Prendiamo atto che la Corte dei Conti ha nuovamente rifiutato di certificare il Contratto della Dirigenza della Regione 2016/2018, già scaduto, ritenendo inattendibili i costi quantificati e la loro compatibilità – dicono Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del sindacato Siad-Csa-Cisal – La Corte, nel rimarcare il mancato rispetto dell’accordo tra lo Stato e la Regione relativo al ripiano del disavanzo sottoscritto il 14 gennaio 2021, quindi dopo la sottoscrizione del contratto stesso, ha censurato anche la carenza delle condizioni di compatibilità economica della crescita dell’0,48% per il trattamento economico accessorio con gli attuali strumenti di programmazione e bilancio. Adesso il Presidente della Regione e l’Aran Sicilia decidano, così come previsto dalla legge, se sottoscrivere definitivamente il contratto oppure riaprire le trattative con le organizzazioni sindacali. In ogni caso, riteniamo indispensabile e urgente accelerare le procedure anche per il riordino della pubblica amministrazione regionale, per dare risposte concrete al personale dirigente e alla collettività”.

Contratto dei dirigenti regionali bocciato, Siad-Csa-Cisal: “Si riordini tutta la pubblica amministrazione” Reviewed by on . Palermo, 21 luglio 2021 - "Prendiamo atto che la Corte dei Conti ha nuovamente rifiutato di certificare il Contratto della Dirigenza della Regione 2016/2018, gi Palermo, 21 luglio 2021 - "Prendiamo atto che la Corte dei Conti ha nuovamente rifiutato di certificare il Contratto della Dirigenza della Regione 2016/2018, gi Rating: 0
  logo_tesea
scroll to top